Pensieri e-Motivi

Tag :

garage

Feed degli articoli

Trupa Trupa - LP

dans la catégorie album

2011 (autoprodotto)

Trupa Trupa - LP Dopo gli Enchanted Hunters, sono venuto in contatto con un altro interessantissimo gruppo polacco, che si muove, però, su generi completamente diversi. I Trupa Trupa, qui al loro album d'esordio (ma avevano già pubblicato un EP, che, guarda caso, si chiamava giusto EP), sono Grzegorz Kwiatkowski (voce, chitarra), Tomek Pawluczuk (batteria), Wojtek Juchniewicz (basso), Rafał Wojczal (tastiere) ed hanno sede nella stessa Danzica, che ha visto sorgere il movimento di Solidarność; e, secondo quanto leggo nell'articolo che linko in calce, la città industriale ha avuto una grande influenza sulla musica del gruppo. Il loro è un rock alternativo, cantato in inglese, vibrante e drammatico, che affonda le sue radici nella psichedelia degli anni 60, passando per i Doors (evidenti, a tratti, i brividi morrisoniani), assumendo toni garage, surf e punk e approdando infine a cupe atmosfere noise e industriali contemporanee. Ma questo non significa che siano derivativi! La musica veramente e propriamente urbana non può non riferirsi a queste influenze: sono una sorta di passaggio obbligato. Bravi i Trupa Trupa: ci insegnano ancora una volta che bisogna guardarsi attorno per godere della buona musica, senza limitarsi alle solite consuete direzioni.

Bandcamp con free download di alcuni brani

Articolo su Indie Bands Blog

Per me, 8.0/10


Royal Baths - Better Luck Next Life

dans la catégorie album

2012 (Kanine)

Royal Baths - Better Luck Next Life Un garage-rock rallentato e fatto di suoni surf e psichedelia acida di stampo sessantottino. Un'atmosfera fumosa e straniante, con le chitarre liquide che entrano nel cervello, mentre una voce trascinata ti porta su sentieri tra il dark ed il blues. Jeremy Cox e Jigmae Baer, con il trasferimento da San Francisco a New York, sembrano aver intrapreso un nuovo corso nella loro ispirazione, dando alla luce un album denso e corposo, fuori dal tempo, da ascoltare e godersi a lungo, senza crearsi troppi problemi...

Recensione su Consequence of Sound

Per me, 7.5/10