2013 (Domino)

julia-holter-loud-city.jpg L'album pubblicato nell'appena trascorso 2013 dalla semidea Julia è tanto una conferma quanto un segno di progresso. Pur mantenendo la potenza onirica di "Tragedy" ed "Ekstasis", qui sembra lasciare un po' da parte la prepotente passionalità dei precedenti album, elargendo sonorità più mature e calibrate, con un'attenzione al jazz che prima era solo accennata ed ottenendo un risultato più omogeneo e compatto. In un modo diverso, ha comunque realizzato un altro piccolo capolavoro, condividendo lo spaccato della sua irresistibile, quasi esoterica, appunto, interiore spiritualità.

http://youtu.be/H5M8qRN_Rl0