2013 (Freaksville)

april-march-aquaserge.jpg Ancora un album inusuale: innanzitutto contiene anche brani in francese ed io non ho mai nascosto di essere un tantino misogallo per quel che riguarda la lingua; inoltre contiene a tratti una certa dose di umorismo, che è sempre difficile trovare nelle opere che mi piacciono veramente (limite mio). April March è una cantante, animatrice ed autrice pop americana, evidentemente appassionata del mondo e della cultura francese. Dietro il nome Aquaserge, invece, troviamo Julien Barbagallo dei Tame Impala, Julien Gasc degli Stereolab e Benjamin Gilbert dei Melody's Echo Chamber. Ma veniamo alla musica: è un vero tuffo nella Francia degli anni '60, con il suo pop yeye sbarazzino e cantilenante, che si alterna, però a momenti intimi e riflessivi, quasi da night. C'è una certa forza subliminale, però, in questo album, una specie di contagio che, dopo qualche ascolto, fa in modo che riprenderlo diventa quasi una necessità. Beh, un po' di allegria, ogni tanto non guasta, anche per un musone come me.

Consigliato