2012 (Götterfunk Productions/V2)

Linnea Olsson - Ah! Dopo l'arpa di Mikaela, il violoncello di un'altra giovanissima: Linnea Olsson! Anche in questo caso, parliamo di uno strumento raro, in ambito pop/folk, ma certamente non esclusivo. L'artista svedese (che, a quanto si può vedere sul sito ufficiale, sembrerebbe anche molto appassionata di fotografia), nata come violoncellista, ma rivelatasi casualmente anche come valente cantante, presenta, in questo album solista d'esordio, undici canzoni di un sognante e raffinatissimo pop, cantate in inglese, che, anche grazie allo strumento usato, assurgono ad una solennità tutta classica. Anche in questo caso, siamo al cospetto di un album di tutto rispetto, molto maturo rispetto all'età dell'artista; sarebbe un peccato relegarlo in fondo alle pieghe della notorietà, magari a tenere compagnia a tante uscite poco interessanti...

Sito ufficiale con streaming

Per me, 8.0/10