2011 (Grappa)

Siri Nilsen - Alle Snakker SantEcco un altro album poco gettonato sul panorama nazionale, ma che potrebbe invece risultare gradito a tante persone. Recentemente, mi sto accorgendo di apprezzare sempre più frequentemente la musica proveniente dai paesi scandinavi (così come dalla mia amata Islanda; mia per così dire, visto che, purtroppo, non ci sono mai stato). Siri Nilsen, figlia d'arte (del cantautore folk Lillebjørn Nilsen), è infatti una giovane cantautrice norvegese (oltre che attrice e doppiatrice[1]), che sa comporre in modo esemplare canzoni che sono accattivanti e ricercate allo stesso tempo, interpretandole con la sua voce limpida e accompagnandosi con una certa perizia strumentale (famoso il suo fingerpicking all'ukulele). Sono canzoni briose a tratti, meditabonde e sognanti per il resto, ma sempre intriganti e coinvolgenti. Certo, la lingua, ai più (me compreso), potrà risultare incomprensibile, ma, sinceramente, per quanto mi riguarda, tendo a porre i testi delle canzoni in secondo piano, rispetto alla carica emotiva del suono nel suo complesso (figurarsi che mi succede anche con l'italiano o con l'inglese, che conosco abbastanza...). Alle Snakker Sant (Tutti dicono la verità), per la sua freschezza, è per me uno degli album più belli del 2011!

Sampler

Per me, 8.5/10

Note

[1] Da Wikipedia