2012 (Village Green)

Ryan Teague - Field DrawingsRyan Teague è un compositore di modern classical venuto alla ribalta abbastanza recentemente (le sue prime fatiche discografiche risalgono al 2005), ma ha già saputo imporsi all'attenzione degli estimatori del genere soprattutto perché sa combinare magistralmente le strumentazioni classiche (anche orchestrali) con un minimalismo elettronico di sapore ambient e perché le sue composizioni, pur sapendo essere solenni (si ha la sensazione costante di un incombente pieno orchestrale, di un trionfo di classica memoria...), non tralasciano mai una sua tipica leggerezza, un quasi easy-listening, che rendono l'ascolto sempre piacevole e mai affaticante. Personalmente, ascoltando i suoi brani, ho spesso la sensazione di essere al cospetto di un Philip Glass molto più rilassato del suo solito. L'album, che uscirà il 20 febbraio, pur non essendo particolarmente originale, sarà sicuramente apprezzato anche da chi con questo genere non va solitamente d'accordo...

Per me, 7.5/10